L'infografica in copertina rappresenta: in città, la capacità di trasporto dei diversi veicoli, rappresentata in numero di passeggeri all'ora.  Ovvero: la media, per tipo di veicolo, della velocità media di ogni veicolo. E' praticamente indice della velocità in esercizio, ed è facile osservare che il confronto tra l'opzione attualmente in essere nelle grandi città

è l'ipotesi di conversione ad una mobilità più dolce

volge significativamente a favore della seconda opzione, poiché ci si aggira attorno al triplo dei trasportati nello stesso lasso di tempo.

Se solo una parte dei veicoli privati fossero sostituiti da altri più amichevoli, come biciclette o monopattini elettrici, il guadagno in efficienza sarebbe rilevante, sotto forma di meno persone in giro, quindi meno traffico, quindi anche le automobili potrebbero girare più facilmente (e velocemente).

In sostanza: gli automobilisti dovrebbero chiedere più piste ciclabili.