Proprio ieri ripescavo dai bookmark una notizia riguardante Göteborg dove, da un po' di tempo, il servizio di trasporto regionale ha deciso di dare in omaggio un free pass per tutti i mezzi pubblici gestiti: autobus, tram, ferrovie.

Giving drivers free transit passes can convince them to ditch their cars
In Sweden, a new “test ride” campaign lets potential transit users ride for free for two weeks. It’s working.

L'obbiettivo è indurre i cittadini in tentazione, spingendoli a provare il trasporto pubblico per i loro spostamenti quotidiani, e lo perseguono con tenacia, analizzando le aree da cui proviene la maggior parte del traffico automobilistico ed organizzando campagne pubblicitarie ad hoc per convincere gli abitanti a lasciare a casa il mezzo privato.

Il risultato è stato: 500.000 persone hanno provato ad utilizzare il trasporto pubblico e, al termine della promozione, il 20% di questi (100.000) hanno deciso di proseguire. 100.000 conducenti di automobili svaniti nel nulla nell'area circostante Göteborg. Con le proporzioni italiane, significa 100.000 automobili in meno in circolazione.

Stavo per pubblicare la cosa poi ho letto che l'Emilia Romagna ha deciso di rendere gratuito il trasporto pubblico regionale nella sua totalità per tutti i cittadini fino a 19 anni di età.

EMILIA-ROMAGNA: TRASPORTO PUBBLICO GRATIS 😍 PER TUTTI FINO A 19 ANNI 🚌🚎🚂 👉 Presentato oggi il piano della Regione...

Posted by Ciclisti Urbani Rimini on Wednesday, January 22, 2020

A Milano la recente riforma delle tariffe ATM ha introdotto l'esenzione dal pagamento per i ragazzi fino a 14 anni, per tutti mezzi cittadini

Trasporto pubblico. Under 14, diventano elettroniche le tessere per viaggiare gratuitamente - Trasporto pubblico. Under 14, diventano elettroniche le tessere per viaggiare gratuitamente - Comune di Milano
Trasporto pubblico. Under 14, diventano elettroniche le tessere per viaggiare gratuitamente Prorogata fino al 30...

Strategie differenti, con lo stesso scopo: spingere i cittadini, con le buone, a provare uno stile di vita diverso e, così facendo, anche a cambiare il mondo, iniziando da quello attorno a te.

E' opportuno precisare che a Göteborg si sono posti gli stessi nostri problemi, riguardo la reale fruibilità dei mezzi pubblici. Sono consci del fatto che, affinché più persone possano sfruttarli in maniera virtuosa, devono essere ampliati in capacità e copertura, quindi i problemi sono gli stessi. La differenza è tutta nel voler fare: i provvedimenti per favorire una mobilità più sostenibile devono scavalcare le resistenze culturali con tutti i mezzi possibili, compresa questa sorta corruzione dei cittadini, allettati con il gratis, ponendosi in una sorta di concorrenza sleale con l'economia del Petrolio. Ne va di un bene supremo per tutti, quello della Salute, se non della Sopravvivenza. Il denaro risparmiato in salute, usura delle strade, conseguenze di incidenti, tempo sprecato per il traffico, ripagherà facilmente degli investimenti monetari da mettere in campo. Basta volerlo.

Inutile ricordare che la sinergia tra micromobilità e mezzi pubblici renderà il tutto ancora più virtuoso, facendo sparire dalla circolazione altre automobili. E tutto questo senza obbligare nessuno.